Oloscience (I)

Fausto Intilla (6 febbraio 1972), teorico, aforista, inventore e divulgatore scientifico (contatto: f.intilla@bluewin.ch), ha origini italiane ma vive e lavora in Svizzera (Canton Ticino).  Egli è l’ideatore della Struttura ad albero“. Si tratta di una delle più note strutture anti-sismiche per ponti e viadotti brevettata in Giappone e negli Stati UnitiNel campo della ricerca sull’interazione tra psiche e materia, Intilla ha collaborato inoltre allo sviluppo di alcune teorie ed esperimenti, con alcuni membri del P.E.A.R (Princeton Engineering Anomalies Research), il cui laboratorio si trova nel New Jersey, USA. Le ricerche in questo ambito scientifico, da parte del Dr. Roger D. Nelson e colleghi, dopo la chiusura dei laboratori del PEAR, si sono trasferite qui: ICRL . In questo istituto, da diversi anni a questa parte, le ricerche sono rivolte verso il “Global Consciousness Project“.

Blogs (in lingua italiana):
Social networks & Video sharing:
Linkedin“-“Facebook“-“Twitter“-“Youtube

Pubblicazioni

Esperimenti sulle disuguaglianze di Bell. Dalle origini al crollo del realismo locale. [Gen. 2019, Aracne Editrice (Roma)] 

È possibile una descrizione della realtà fisica, solo ed esclusivamente attraverso il principio di località e del realismo locale? Esisteranno davvero delle variabili nascoste, all’interno delle nostre teorie fisico-matematiche, oppure tutto è descrivibile con le regole e i principi standard della meccanica quantistica? Ebbene nel 2015, un importante esperimento sulle disuguaglianze di Bell, sembrerebbe avere almeno in parte risposto alle succitate domande, mettendo la parola fine al realismo locale. È l’anno del trionfo del teorema di Bell e di tutto ciò che al cospetto delle menti più eccelse, aveva già preannunciato con circa mezzo secolo d’anticipo. Nel presente volume vengono presentati tutti gli esperimenti di Bell, compiuti dall’inizio degli anni Settanta fino ad oggi (2018); ma solo i più significativi sono stati descritti nel dettaglio utilizzando il formalismo matematico della meccanica quantistica (tutti gli altri sono stati esposti in forma divulgativa). (Vedi la pubblicazione)

Alter Ego. Riflessioni e aforismi del cuore e della mente. [Mar. 2017, Aracne Editrice (Roma)]

Il volume, ad alto “potenziale soggettivo”, contiene pensieri (aforismi e riflessioni) atti a svelare il “lato umano” dell’autore; al lettore viene lasciata la libertà di sfogliare il testo e iniziare a leggere ciò che desidera da qualsiasi punto; senza il timore di perdere quel classico filo logico conduttore che lega solitamente l’inizio e la fine di ogni libro (caratteristica letteraria volutamente omessa in quest’opera). L’autore, lungi dalla presunzione di voler impartire qualche “lezione di vita” ai lettori più “esigenti”, affida questi suoi pensieri a tutti coloro che vorranno aprire le proprie menti verso una migliore conoscenza di sé stessi e del mondo in cui viviamo, non attraverso le sue idee e considerazioni personali ma tramite ciò che essi stessi saranno in grado di cogliere ed elaborare, con il proprio intelletto e le proprie capacità associative, tra gli innumerevoli spunti di riflessione presenti in quest’opera. (Vedi la pubblicazione)

Ulixe. Il lungo cammino delle idee, tra arte, scienza e filosofia. [Dic. 2015, Aracne Editrice (Roma)]

Solo in tempi assai recenti (storia contemporanea) si è riscoperto — poiché già noto in tempi antichi, quando ogni ambito della sfera umana si inseriva in uno stesso disegno, percepito da tutti con un profondo “senso del divino”; ovvero prima dell’era cartesiana — il sublime nesso tra tutte le cose presenti nel grande regno della realtà, che ci consente di visualizzare meglio ogni sottile collegamento tra tutto ciò che siamo sempre stati abituati a scindere, a suddividere in compartimenti stagni, ai quali abbiamo dato il nome di Arte, Scienza e Filosofia. Il tentativo di quest’opera, è dunque quello di esporre alcuni punti di partenza dai quali, seguendo percorsi diversi, si arrivi a un unico obiettivo: intravedere l’immagine di una realtà unitaria, dove tutto il sapere e l’operato umano, rivelino (seppure in termini metafisici ed astratti) la loro sottile interdipendenza con la natura dei nostri stessi sensi (filtri irremovibili e dai benèfici risvolti di stampo darwiniano), istinti ed emozioni. (Vedi la pubblicazione)

Armi a energia diretta. Dalle onde acustiche ai sistemi laser. [Lug. 2015, Aracne Editrice (Roma)]

Le armi a energia diretta non appartengono più alla fantascienza, sono ormai una realtà che promette di rivoluzionare la guerra moderna come fece in passato la polvere da sparo nell’era delle armi bianche. Tra non più di dieci anni, le armi a energia diretta cambieranno radicalmente la natura delle guerre in molti scenari geopolitici. I dispositivi saranno di tipo aereo, navale e terrestre. Avranno capacità di ingaggio selettive e istantanee; agiranno contro bersagli multipli con un’autonomia sconosciuta alle armi convenzionali, presentando inoltre costi unitari, rispetto a queste ultime, assai inferiori. In questo volume vengono esposte, con tutti i relativi dettagli tecnici che le contraddistinguono, tutte le tipologie di arma a energia diretta attualmente disponibili presso uno degli eserciti più potenti al mondo: quello degli Stati Uniti d’America. Si partirà quindi dalle armi a radiofrequenza, per arrivare a quelle a onde sonore, passando per le armi laser di ultima generazione: un excursus volutamente scevro da considerazioni etiche o giuridiche sull’utilizzo di queste armi. (Vedi la pubblicazione)

Sistemi di trasporto a levitazione magnetica. Dal treno Maglev al futuristico progetto Hyperloop. [Apr. 2015, Aracne Editrice (Roma)]

Il volume propone un excursus sui sistemi di trasporto a levitazione magnetica, partendo dalle origini della tecnologia Maglev (i primi brevetti risalenti all’inizio del secolo scorso), fino ad arrivare agli attuali modelli ultra-evoluti di tale tecnologia, senza tralasciare, in ultima analisi, i progetti più avveniristici ancora allo stadio concettuale, ma già pregni della giusta carica di fattibilità. Molti paesi al mondo stanno iniziando a comprendere i vantaggi della monorotaia, mentre le nazioni ancora legate ai vecchi sistemi di trasporto rischiano di perdere una grande occasione. La tecnologia del XIX secolo non soddisfa più le esigenze delle città del nuovo millennio; inoltre, in un periodo di continuo aumento del costo dei carburanti, la monorotaia rappresenta una tecnologia innovativa la cui epoca d’oro, forse, è finalmente arrivata. Ciò che molti futurologi e scienziati visionari del secolo scorso avevano immaginato sui mezzi di trasporto del futuro, oggi, in parte, è stato già realizzato, ma occorrono ancora molte idee e molti sforzi per raggiungere ciò che viene ritenuto ancora impossibile. (Vedi la pubblicazione)

Antigravità. Dalla gravità repulsiva ai propulsori a curvatura spazio-temporale. [Mag. 2015, Aracne Editrice (Roma)]

Nel breve excursus a carattere divulgativo presentato in questo volume si parte dal concetto di gravità repulsiva, fino ad arrivare alle teorie più controverse e speculative sulla possibilità di modificare lo spazio–tempo (per compiere dei viaggi interstellari a velocità superluminali) con i cosiddetti “propulsori a curvatura”; passando per l’elettroidrodinamica e la più complessa e promettente magnetoidrodinamica, senza tralasciare tutte quelle teorie ed invenzioni, purtroppo mai risultate applicabili, brevettate nella seconda metà del secolo scorso. Vengono inoltre esposti i dettagli tecnici dei tentativi sperimentali di scoprire un’eventuale “forza antigravitazionale”, compiuti fino alla fine degli anni Novanta da alcuni scienziati di diverse nazionalità nell’ambito dei materiali superconduttori. Il percorso si conclude con un rapporto sui personaggi, le società e le industrie aeronautiche, militari e civili, che dal 1955 al 1974 sono state coinvolte nella ricerca incentrata sul controllo della gravità e sulle sue possibili applicazioni nell’ambito dell’aeronautica terrestre e spaziale. (Vedi la pubblicazione)

Pensieri. Confessioni di una mente in libertà. [Dic. 2013, Aracne Editrice (Roma)]

Tra le pagine di questa breve ma essenziale raccolta di riflessioni personali ad alto “potenziale soggettivo” (atte a svelare il “lato umano” dell’autore; come egli stesso dichiara nella prefazione del presente volume), Intilla ha inserito anche alcuni articoli ed interviste, che non ebbe mai modo di inserire nei suoi precedenti libri, poiché difficilmente collocabili all’interno di determinate linee argomentative. L’autore, lungi dalla presunzione di voler impartire qualche “lezione di vita” ai lettori più “esigenti”, affida questi suoi pensieri a tutti coloro che vorranno aprire le proprie menti verso una migliore conoscenza di se stessi e del mondo in cui viviamo, non attraverso le sue idee e considerazioni personali, ma attraverso ciò che essi stessi saranno in grado di cogliere ed elaborare con il proprio intelletto e le proprie capacità associative, tra gli innumerevoli spunti di riflessione presenti in quest’opera. Il testo è piuttosto scorrevole e non richiede particolari conoscenze tecnico-scientifiche nel campo della Fisica o della Chimica (prerogativa invece essenziale per tutti gli altri libri finora pubblicati dallo stesso autore). (Vedi la pubblicazione)

Aurum. Origine, storia e applicazioni del metallo nobile per eccellenza. [Set. 2013, Aracne Editrice (Roma)]

La storia dell’oro, dai tempi delle antiche civiltà umane che per prime lo scoprirono sino ai nostri giorni, è piuttosto lunga e complessa. Esso ha sempre simboleggiato, sin dalla notte dei tempi, ricchezza e garanzia di potenza. Ma è stato anche causa di vere e proprie ossessioni tra i vari popoli del mondo; portando così una buona parte del genere umano, ad una serie infinita di guerre e distruzioni, in cui molte culture ebbero la peggio e scomparvero, mentre altre sopravvissero e acquisirono maggior potere. In questo libro, viene dunque compiuto un lungo excursus in cui ogni aspetto relativo al prezioso metallo giallo (dalla sua origine stellare sino ad arrivare al suo impiego nell’ambito dei mercati finanziari), viene analizzato a 360 gradi attraverso un’accurata e selettiva esposizione delle principali proprietà che lo caratterizzano (siano esse di natura intrinseca o ad esso simbioticamente correlate). Di carattere prettamente divulgativo, questo volume risulta essere leggibile da chiunque abbia un minimo di conoscenze tecniche di base, nel campo della chimica fisica. (Vedi la pubblicazione)

Fisica dell’invisibilità. Metamateriali e tecnologie del futuro. [Lug. 2013, Aracne Editrice (Roma)]

Con questo breve saggio sui modelli, i principi e le vecchie e nuove leggi fisiche che ruotano attorno al mondo dei metamateriali e a tutto ciò che ancora non è ben compreso nel campo della sperimentazione scientifica, l’autore completa una sorta di trilogia (Fisica dell’informazione, ultima frontiera della scienza, L’Esperimento di Afshar e Fisica dell’invisibilità) dedicata alla parte più concreta, pratica e razionale di quella che oggi viene comunemente definita come “scienza di confine”. Lo scopo è quello di dare al lettore appassionato di tematiche scientifiche sempre calde e in continua evoluzione, quell’input fondamentale per poter scegliere la propria linea di approfondimento su argomenti soggettivamente ritenuti più interessanti o meno interessanti. Si tratta dunque di un libro a carattere introduttivo, non strettamente specialistico, divulgativo e idoneo a tutti coloro che vogliano muovere i primi passi verso un campo della fisica che considerano affascinante e dunque degno almeno di uno sguardo. (Vedi la pubblicazione)

L’esperimento di Afshar. Verso un nuovo approccio al principio di complementarità. [Mag. 2013, Aracne Editrice (Roma)]

Quello del fisico iraniano-americano Shahriar Sadigh Afshar, è un esperimento che negli ultimi dieci anni (il primo esperimento di Afshar, risale infatti al 2001), ha suscitato infinite critiche e dibattiti vari nella comunità dei fisici, poiché sembrerebbe inficiare le basi stesse del principio di complementarità di Niels Bohr. Con questo breve saggio sull’esperimento di Afshar, Intilla ha cercato semplicemente di raccogliere una serie di critiche nei confronti dell’esperimento in questione, elaborate (spesso con grande rigore matematico) da diversi fisici (alcuni famosi, altri un po’ meno), con l’unico scopo di dare al lettore interessato all’argomento in questione, un quadro un po’ più nitido e completo di come attualmente fisici e filosofi, tendano a volgere il loro sguardo verso l’intramontabile principio di complementarità. (Vedi la pubblicazione)

Fisica dell’informazione, ultima frontiera della scienza. Gli ultimi inattesi sviluppi della fisica digitale. [Gen. 2013, Aracne Editrice (Roma)]

In questo breve saggio, Intilla ci conduce attraverso uno dei più recenti e controversi paradigmi in campo scientifico: quello dell’Universo Digitale; dove ogni elemento della realtà a noi circostante (compreso noi stessi), nella sua “matrice ultima”, risulta essere costituito da pura Informazione. Il libro contiene inoltre, la versione aggiornata di un articolo in cui l’autore si propone di dare una spiegazione a carattere puramente scientifico ai concetti di anima e “reincarnazione”, attraverso la teoria termodinamica dell’Informazione. Tale articolo, intitolato “Dalla teoria dell’Informazione al concetto di Anima“, ha riscontrato una notevole popolarità sul web, rimanendo a tutt’oggi, uno degli approcci più complessi e significativi all’eterna questione della “vita dopo la morte”. (Vedi la pubblicazione)

The synchro energy project, beyond the holographic universe. [Lug. 2007, Lampi di Stampa (Milano)]

Questo volume include una descrizione dei primi risultati sperimentali relativi al Synchro Energy Project, un progetto nato circa due anni fa (2006), il cui obiettivo era quello di giungere ad una teoria in grado di unificare i concetti di Sincronicità (Junghiana), Non-Località e Collasso della funzione d’onda. Gli esperimenti sono stati condotti in un piccolo laboratorio nei pressi dell’Università di Losanna (Svizzera), con la collaborazione di Patrick Reiner (fisico teorico, PhD), Jean-Michel Bonnet (ingegnere elettronico, PhD) e Christine Duval (neuropsicologa e fisiologa). Questo libro quindi, espone e spiega per la prima volta, le basi teoriche e sperimentali a sostegno del “Principio di compensazione quantistica dei nuclei inconsci”. Esso dona al lettore attento, degli ottimi spunti di riflessione relativi ad un ambito scientifico, ancora non completamente esplorato: quello sull’interazione tra psiche e materia. (Vedi la pubblicazione)

Verso una nuova scienza di confine. Le nuove frontiere della ricerca scientifica nel terzo millennio. [Ott. 2007, Lampi di Stampa (Milano)] – (Vedi la pubblicazione)

Dio=mc^2. Oltre l’Universo olografico. [Mar. 2006, Lampi di Stampa (Milano)] – (Vedi la pubblicazione)

La funzione d’onda della realtà. L’eterno collasso di aspettative e convinzioni nel processo sintropico. [Mag. 2006, Lampi di Stampa (Milano)] – (Vedi la pubblicazione)

Viaggio oltre la vita. [Lug. 1995, Nuovi Autori (Milano)] – (Vedi la pubblicazione)

6924566-immagine3

                                   Configurazione semantica delle “parole-chiave” (keywords) del sito:

La fisica è la scienza della natura nel senso più ampio. Il termine fisica deriva dal neutro plurale latino physica. Scopo della fisica è lo studio dei fenomeni naturali.  L’universo viene definito come tutto ciò che esiste, il che comprende tutta la materia e l’energia. L’osservazione scientifica delle fasi iniziali dello sviluppo dell’universo, suggerisce che l’universo sia stato governato dalle stesse leggi e costanti fisiche durante la maggior parte della sua storia. Cosmologi e fisici suggeriscono che il nostro universo sia solo uno tra i molti universi che possono esistere.  Svolgere un lavoro richiede energia. Il rapporto tra l’energia utilizzabile e l’energia fornita da una macchina, viene chiamato rendimento. Il termine psiche fa riferimento alla mente nel suo complesso . La mente è sempre stata oggetto di concettualizzazioni varie. Il concetto di mente è stato utilizzato come sinonimo di coscienza. La mente presenta notevoli analogie con i computer, tali da permettere di identificare nel cervello l’hardware e nella mente il software. La mente, in quanto prodotto del cervello, è oggetto d’indagine della neurofisiologia. Il termine materia, deriva dal latino. In fisica classica, con il termine materia, si indica qualsiasi cosa che abbia massa e che occupi spazio; oppure, la sostanza di cui gli oggetti fisici sono composti, escludendo quindi l’energia. In fisica, non c’è un largo consenso per una comune definizione di materia. I fisici non definiscono con precisione cosa si deve intendere per materia, preferendo invece utilizzare i concetti più specifici di massa ed energia. La psiche è un termine con cui si usa individuare l’insieme di quelle funzioni cerebrali, emotive, affettive e relazionali dell’individuo, che esulano dalla sua dimensione corporea. Il termine psiche nasce nell’antica poesia greca. La scienza non è in grado di spiegare ogni cosa. Nell’universopotrebbero esistere molte forme di vita. Psiche e Natura, è il titolo di un libro. La psiche umana è alquanto imprevedibile.
____________________________________________
_______________________________________________________