Tredici cose che non hanno senso. Dove si spiegano i grandi enigmi della scienza

5.00 CHF

Michael Brooks

Traduttore: I. C. Blum
Editore: Longanesi
Collana: Il Cammeo
Anno edizione: 2010
Pagine: 294 p., rilegato (cop. rigida)
Stato libro: discreto
Sottolineature: sì, alcune in penna, non cancellabili

Esaurito

COD: LIBUS-25 Categorie: ,

Descrizione

Tredici enigmi scientifici di vastissima portata che hanno resistito a ogni tentativo di risoluzione (o che, in molti casi, la comunità scientifica ha più o meno consapevolmente messo da parte e poi ignorato, forse perché li trova troppo inquietanti o perché sembra ritenere che abbiano un potenziale devastante nei confronti della visione del mondo a cui siamo abituati). Questi enigmi spaziano dalla cosmologia alla biologia: l’anomalia del Pioneer, la fusione fredda, la morte, la vita extraterrestre e i suoi segnali, l’effetto placebo, l’omeopatia e persino il sesso… A ognuno di questi temi, a ogni enigma, è dedicato un capitolo del libro, scritto con il tono accattivante e con la competenza dell’ottimo divulgatore (il New York Times l’ha paragonato a Stephen Jay Gould). La tesi di fondo è la convinzione dell’autore che la soluzione di questi problemi non servirà solo ad aprirci gli occhi su alcune vaste aree della conoscenza scientifica che ancora attendono di essere svelate; ognuno di questi problemi ha molto da insegnarci anche sulla nostra mente e sul processo di acquisizione scientifica. La scienza è viva, e c’è bisogno di menti fresche e senza pregiudizi, disposte a mettersi in gioco.

AUTORE:

Michael Brooks. Ha pubblicato saggi scientifici su The Guardian, The Independent, The Observer e The Times Higher Educational Supplement. Ha inoltre partecipato alla realizzazione di documentari per Discovery Channel. Vive in Gran Bretagna.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.498 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tredici cose che non hanno senso. Dove si spiegano i grandi enigmi della scienza”