Dialogo con la morte

18.90 CHF

Arthur Koestler

Traduttore: C. Pellizzi
Editore: Il Mulino
Collana: Storia/Memoria
Anno edizione: 1993
Pagine: 248 p., rilegato (cop. rigida)

1 disponibili

COD: BIOG-27 Categorie: ,

Descrizione

Oggetto del libro è poco meno di un semestre della vita di Koestler: dal gennaio al maggio del 1937. Militante comunista, corrispondente di un giornale inglese, è in Spagna durante la guerra civile, dalla parte della repubblica; viene catturato, gettato in carcere e condannato a morte. A maggio, grazie a pressioni del governo inglese e a una campagna internazionale di solidarietà, viene liberato con uno scambio di prigionieri. In quei mesi Koestler sperimenta la vita del condannato a morte: vede, o per meglio dire, indovina la carneficina che lo circonda, le torture, le esecuzioni sommarie; misura su di sè l’altalena delle speranze e della disperazione; dà inizio a quel processo di revisione che lo porterà ad abbandonare il comunismo.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.477 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dialogo con la morte”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *