In offerta!

Tra il tempo e l’eternità

33.80 CHF 12.90 CHF

Ilya Prigogine, Isabelle Stengers

Traduttore: C. Tatasciore
Editore: Bollati Boringhieri
Anno edizione: 1990
Pagine: 224 p., brossura

1 disponibili

COD: FIS/CHIM-28 Categorie: ,

Descrizione

Scheda di Bersano, D., L’Indice 1990, n. 1

“L’irreversibilità temporale, (…) è oggi penetrata in tutti i livelli della fisica e permette di intravedere la possibilità di una nuova coerenza, articolata intorno a quel divenire che la fisica di ieri definiva come un ostacolo. Il titolo del nostro libro, “Tra il tempo e l’eternità”, esprime appunto questa radicale trasformazione concettuale. Fin dalle origini, la fisica è stata lacerata dall’opposizione tra tempo ed eternità: tra il tempo irreversibile delle descrizioni fenomenologiche e l’eternità intelligibile delle leggi che dovevano permetterci di interpretare queste descrizioni fenomenologiche. Oggi, divenire e intelligibilità, non si contrappongono più, ma il problema dell’eternità non è tuttavia sparito dalla fisica”. Il saggio di Prigogine e Stengers, così ben introdotto dagli stessi autori, è nato originariamente come introduzione a una raccolta di articoli di uno di essi; la sua funzione era quella di descrivere le modalità di sviluppo delle prospettive aperte dal precedente libro, “La nuova alleanza”, riprendendo in modo più radicale il problema del tempo. L’opera è dedicata a quello che gli autori definiscono come terzo periodo della fisica contemporanea. Mentre il primo periodo consisterebbe nell’affermazione dei grandi schemi concettuali costitutivi della teoria della relatività generale e ristretta e della meccanica quantistica, il secondo, segnato da una serie di scoperte quali l’instabilità e la complessità delle particelle elementari, il carattere storico dell’universo e l’esistenza di strutture di non-equilibrio, rivelerebbe la lontananza del mondo reale dal modello di realtà retta da leggi atemporali che costituiva l’ideale della fisica classica. A parere degli autori, il terzo periodo, (quello attuale) dovrebbe essere caratterizzato da un superamento della dicotomia divenire-intelligibilità e intorno a questo superamento sono incentrati i loro attuali studi. Nonostante vengano trattati argomenti di grande attualità, il libro non è un’introduzione alla fisica contemporanea né vuole esserlo; come sottolineano gli autori, esso costituisce “l’approfondimento di un unico problema attraverso la molteplicità dei suoi aspetti”, e porta ad affrontare in modo insolito alcuni campi quali la meccanica quantistica e la cosmologia. Al lettore comunque non sono richieste particolari conoscenze tecniche. Qualche conoscenza è invece necessaria per coloro che fossero interessati all’approfondimento di alcuni aspetti, reso possibile dalle tre appendici che completano l’opera.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.260 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tra il tempo e l’eternità”